Post pubblicato il 4 Marzo 2020 alle 22:22

Il potere della musica

La musica ha un effetto potente su di noi.

Conosciamo  il potere della musica di far vibrare le corde dell’anima, scatenando emozioni. La musica può motivare, creare entusiasmo, alleviare la solitudine, indurre la calma, portare gioia e serenità, altre volte alcuni suoni possono indurre ansia, angoscia.

A chi non è successo , assorto nei propri pensieri , e di udire una canzone. Un paio di accordi sono sufficienti per iniziare un viaggio nel tempo e per riportare alla mente quei ricordi che si credevano dimenticati. Una semplice melodia è stata capace di risvegliare le emozioni, di strappare un sorriso e di fermare per un attimo i pensieri quotidiani. Per viaggiare nel tempo, uno dei biglietti preferiti che si utilizza è la musica, soprattutto quando si vogliono evocare i ricordi dell’adolescenza, una delle fasi che segnano di più la vita di una persona.

Quando si ascolta una melodia, si attivano alcune aree del cervello come quelle uditiva, limbica e motoria, per questo la musica è molto usata nei malati di Alzheimer e nella disabilità e per combattere lo stress quotidino

E’ con questo obiettivo che si è sviluppata la musicoterapia: una disciplina che ricorre all’utilizzo della musica per sviluppare, elaborare ed analizzare una relazione fra paziente (o gruppo di pazienti) e musicoterapeuta, come anche per veicolare effetti benefici sulla psiche degli stessi.

L’obiettivo principale è migliorare la qualità di vita di tutti coloro che beneficiano delle sedute di musica come terapia.

 



Festival delle discipline olistiche, del benessere psicofisico e del vivere naturale
Più di 30 tra gli espositori e professionisti legati al mondo olistico.

Partecipa domenica 13 Settembre al Castello di Piovera.

Nel rispetto delle nuove normative Anti-Covid, la prenotazione è obbligatoria. Per questo motivo l’abbiamo messa GRATUITA. Iscriviti ora prenotando il tuo biglietto, lo potrai ritirare e pagare direttamente il giorno dell’evento (costo 5€).